Marchex e moneta complementare a supporto di CercaMarche

Anche sul portale CercaMarche di CNA si acquista e vende in moneta complementare. Grazie all’accordo con Marchex gli imprenditori risparmiano liquidità.

A pochi giorni dal lancio del CercaMarche in Tour, avventura che vedrà protagonisti il Circuito Marchex e CNA per promuovere il portale CercaMarche e la moneta complementare in tutti i Comuni della provincia di Ancona, i quotidiani locali già parlano della bontà dell’iniziativa e delle potenzialità messe a disposizione degli imprenditori della nostra Regione. Nell’articolo scopriamo cosa dicono di noi “Vivere Ancona” e “Ancona Today”.

Vivere Ancona: “La moneta complementare supera il problema della liquidità”

Presentazione CercamarcheIl quotidiano online parla del Circuito Marchex dopo aver fatto una presentazione del portale CercaMarche di CNA Ancona, definito come business 4.0 per tornare a parlare con il territorio e progetto che vanta la collaborazione di Regione, Anci e Camera di Commercio. Nell’articolo troviamo anche il commento di Massimiliano Santini, Direttore CNA Ancona, che conferma la gratuità dello strumento per tutti gli iscritti e la sua capacità di generare risultati: 1000 sono le aziende già aderenti e 150 gli scambi andati a buon fine grazie alla facilità di far incontrare domanda e offerta.

Un ruolo importante per incrementare gli scambi su CercaMarche viene poi riconosciuto a Marchex, descritto come rete innovativa che aiuta le imprese a superare il problema della liquidità. Chi si iscriverà al Circuito, infatti, potrà effettuare acquisti e vendite su CercaMarche anche in moneta complementare e risparmiare Euro. Inoltre, Marchex mette a disposizione una linea di credito a costo zero, che consente agli imprenditori di acquistare ciò di cui si ha bisogno ancor prima ancora di vendere.

Ancona Today: “Con Marchex si effettuano scambi senza sborsare denaro“

Presentazione Moneta complementare MarchexAnche Ancona Today mette in risalto il risparmio di liquidità che si può ottenere aderendo al Circuito. Dal 2014, riporta il quotidiano nell’articolo, Marchex ha consentito alle aziende marchigiane di risparmiare complessivamente 10 milioni di Euro. Questo, infatti, è il valore totale delle transazioni avvenute in moneta complementare tra le imprese iscritte.

Nell’articolo viene poi dato spazio al commento di Sabrina Poggi, Amministratore Unico Circuito Marchex, che sottolinea la velocità di sviluppo della nostra rete, capace di raggiungere quasi 1000 iscritti in poco più di tre anni. “In Italia – conclude Sabrina – abbiamo altri 11 Circuiti che funzionano come Marchex e presto le 8000 aziende aderenti potranno sarà scambiare beni e servizi senza la limitazione del confine regionale.”

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Categorie

Ultime Recensioni